Casola Valsenio (RA)

Tracce di presenza sono rinvenute sin dalla preistoria, ma la valle del Senio ebbe uno sviluppo solo alla fine del primo millennio con la fondazione di abbazie benedettine, tra cui quella di Valsenio. Dal XIII secolo in poi cresce l'importanza del piccolo borgo di Casola in cui confluirono i fuggiaschi dall' omonimo castello bruciato dai faentini nel 1216. Il borgo sorge su una terrazza naturale sovrastante il fiume Senio  e la valle di erbe officinali. Questa tradizione viene mantenuta con la coltivazione, proprio accanto al paese,  di un ampio giardino officinale. La fondazione dell’Abbazia di Valsenio da parte dei monaci benedettini consentì, alla fine del primo millennio un’influenza su tutta la media valle del Senio. Accrescendo il reddito e il complesso fondiario i monaci affidarono la gestione agricola alle famiglie coloniche. All’inizio del II millennio il formarsi di numerosi castelli , se pur di piccola dimensione, ma con una propria autonomia , frazionò il  territorio in tante piccole comunità  di tipo curtense. Nel 1216, nel corso di una contesa tra Imola e Faenza per la supremazia sulla valle del Senio, quest’ultima distrusse il castello di Casola, i superstiti edificarono un borgo, un poco più in basso, tra il fiume ed il colle, al quale, inizialmente, diedero il nome di Casola e, quindi, di Casola Valsenio .La tipicità di Casola Valsenio è la cura delle erbe officinali che già agli inizi del ‘900 erano raccolte negli incolti, essiccate e vendute e delle quali nel 1938 il giovane Augusto Rinaldi Ceroni iniziò a sperimentare la coltivazione. Nel 1974 l'esperimento si trasforma  in un vero orto botanico specializzato in piante officinali, dove su oltre 4 ettari vengono coltivate più di 400 varietà di erbe.Il Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” si presenta come un importante punto di riferimento per tutto il mondo scientifico e per chi si occupa di questo tema d'interesse. Il Giardino offre un centro di documentazione, laboratori e olfattoteca, nonchè è possibile fruire di  itinerari didattici, visite guidate, consulenze qualificate. Si possono acquistare piante, semi e prodotti derivati e sono possibili rivitalizzanti passeggiate nei profumati gradoni coltivati respirando un’atmosfera magica #La Strada della Lavanda, che collega Brisighella alla Valle del Santerno attraverso Casola Valsenio corre tra affascinanti paesaggi ed incanta con le sue fioriture color lilla , la  Strada dei Frutti Dimenticati, che porta alla Rocca di Monte Battaglia, conserva antiche varietà di rare piante da frutto. Da visitare sul territorio : Percorrendo la strada statale 306 dal confine nord verso sud si incontra: l'Abbazia di Valsenio (sec. X), complesso benedettino di particolare pregio architettonico.   Il Cardello  casa museo dello scrittore Alfredo Oriani (1852-1909) costituisce un raro esempio di abitazione signorile romagnola, è nucleo fortificato con architettura molto antica, fu la dimora del romanziere, drammaturgo, storico e saggista .Anch’egli qui fu viticultore e oggi si può visitare la cantina dove si trovano ancora allineate le capaci botti in cui conservava il suo Sangiovese.Da non perdere il Parco e la tenuta del Cardello che costituiscono un insieme di valore storico, culturale ed ambientale.  La Vena del gesso   formazione gessoso-solfifera con minerale variamente cristallizzato che conferisce alla roccia un caratteristico luccichio che le è valso il nome di pietra di luna. La vena è interessata da fenomeni di carsismo con grotte, doline ed inghiottitoi. Famosa è la Grotta del re Tiberio (m 306) per le sue leggende e per le tracce di presenza umana in epoca preistorica.Lungo lo spartiacque tra Senio e Santerno si erge Monte Battaglia (m. 715 ) rocca medioevale (sec. XII) recentemente restaurata e famoso obiettivo della seconda guerra mondiale conteso  duramente dalle truppe alleati e le forze dell'asse. Gli eventi che animano il borgo sono strettamente legati al territorio, ai suoi prodotti e alla sua cultura: Erbeinfiore, il Mercatino Serale delle Erbe e la Festa dei Frutti Dimenticati. Immersa nel verde e meta apprezza per le  bellezze ambientali e naturalisticheCasola Valsenio è una realtà che ha saputo trasformare l’isolamento di un tempo in un valore prezioso per i propri abitanti, messo a disposizione con generosità e gentilezza ai propri ospiti. Per ulteriori informazioni: Sito Ufficiale                          Top  

Festa dei Frutti Dimenticati

Tradizione consolidata sin dal  1991, nel terzo fine settimana di ottobre, si svolge a Casola Valsenio la Festa dei Frutti Dimenticati. Dal sabato pomeriggio alla domenica sera gli agricoltori  locali  mettono in vendita su bancarelle allestite nelle strade e nelle piazze del centro storico i frutti autunnali raccolti da vecchie piante sopravvissute ai mutamenti colturali o  di  p...
Leggi tutto»

STRUTTURE in evidenza

Guide

Tutte le strutture a Casola Valsenio

Tutte le località

Mostra tutte le regioni»

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»

Tutte le categorie

Segnala una struttura

Hai visitato un ristorante interessante? O un Hotel che ti ha colpito? Vuoi segnalare un negozio o un'attività nella tua città?..Clicca qui per scoprire come...