Palazzo Parentucelli-Calandrini

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: Arte, Cultura e personaggi | 0 Recensioni

Facciata di Palazzo ParentucelliPalazzo Parentucelli-Calandrini non è di certo tra i più lussuosi o aristocratici palazzi sarzanesi, ma si fa invidiare comunque una storia assai importante che diede lustro e prestigio imperituri alla città. Il 15 novembre del 1397 nacque fra queste mura Tommaso Parentucelli, che divenne papa sotto il nome di Nicolò V il 6 marzo 1447. Figlio di Andreola della Verrucola e del medico Bartolomeo Parentucelli – che qui aveva probabilmente la sua bottega -, Tommaso studiò a Lucca, a Bologna e a Firenze dove conobbe Enea Silvio Piccolomini, futuro papa Pio II.
Stemma di Antonio Maria ParentucelliDiventato vescovo di Bologna nel 1444 e cardinale il 16 dicembre del 1446, Tommaso assistette alle seconde nozze della madre con Tommaso Calandrini, per poi diventare papa, come ricordato, nel 1447.
Durante il suo pontificato ebbe l’opportunità di essere garante di pace in svariate guerre tra signorotti rivali e non – si ricordi che a quel tempo l’Italia non era altro che un insieme eterogeneo di principati, signorie e protettorati -. Il suo spasmodico amore per lettura e letteratura lo aiutarono nella fondazione della Biblioteca Vaticana: durante il suo papato si calcola che furono trascritti ad opera di migliaia di monaci amanuensi circa cinquemila volumi e millecinquecento manoscritti.
Ebbe inoltre l’onore di presiedere al Giubileo del 1450. Morì a 57 anni nel 1455Top
Il porticatoIl palazzo possiede una raffinata facciata ripartita da lesene lisce e colpisce indubbiamente per la presenza di un lungo porticato che scorre armonioso su un lato di Piazza Matteotti.
All’esterno sono presenti le effigi di Antonio Maria Parentucelli, primo vescovo della diocesi di Luni-Sarzana istituita nel 1465. Lo stemma papale, invece, con le chiavi di San Pietro incrociate e la tiara, è rintracciabile all’interno in un bassorilievo in marmo bianco del XV secolo.
 
 

Palazzo Parentucelli-Calandrini

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: Arte, Cultura e personaggi | 0 Recensioni

Facciata di Palazzo ParentucelliPalazzo Parentucelli-Calandrini non è di certo tra i più lussuosi o aristocratici palazzi sarzanesi, ma si fa invidiare comunque una storia assai importante che diede lustro e prestigio imperituri alla città. Il 15 novembre del 1397 nacque fra queste mura Tommaso Parentucelli, che divenne papa sotto il nome di Nicolò V il 6 marzo 1447. Figlio di Andreola della Verrucola e del medico Bartolomeo Parentucelli – che qui aveva probabilmente la sua bottega -, Tommaso studiò a Lucca, a Bologna e a Firenze dove conobbe Enea Silvio Piccolomini, futuro papa Pio II.
Stemma di Antonio Maria ParentucelliDiventato vescovo di Bologna nel 1444 e cardinale il 16 dicembre del 1446, Tommaso assistette alle seconde nozze della madre con Tommaso Calandrini, per poi diventare papa, come ricordato, nel 1447.
Durante il suo pontificato ebbe l’opportunità di essere garante di pace in svariate guerre tra signorotti rivali e non – si ricordi che a quel tempo l’Italia non era altro che un insieme eterogeneo di principati, signorie e protettorati -. Il suo spasmodico amore per lettura e letteratura lo aiutarono nella fondazione della Biblioteca Vaticana: durante il suo papato si calcola che furono trascritti ad opera di migliaia di monaci amanuensi circa cinquemila volumi e millecinquecento manoscritti.
Ebbe inoltre l’onore di presiedere al Giubileo del 1450. Morì a 57 anni nel 1455Top
Il porticatoIl palazzo possiede una raffinata facciata ripartita da lesene lisce e colpisce indubbiamente per la presenza di un lungo porticato che scorre armonioso su un lato di Piazza Matteotti.
All’esterno sono presenti le effigi di Antonio Maria Parentucelli, primo vescovo della diocesi di Luni-Sarzana istituita nel 1465. Lo stemma papale, invece, con le chiavi di San Pietro incrociate e la tiara, è rintracciabile all’interno in un bassorilievo in marmo bianco del XV secolo.
 
 

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»