Castello di Moneta, Carrara (Ms)

A cura di Susanna Bertucci
Scritto il 19 marzo 2014 | Argomenti: Castelli e Manieri, Cosa Vedere | 0 Recensioni

Incorniciato dalle Alpi Apuane, il Castello di Moneta sorge su un colle a circa 300 metri sul livello del mare, dominando la sponda destra del torrente Carrione e il passo collinare tra le valli liguri e toscane. La storia di questo castello inizia in epoca romana, vantando un’importante funzione militare plurisecolare. Le prime attestazioni riguardanti il borgo risalgono al II secolo a.C. con una registrazione catastale di Luni che attribuisce alla gens dei Monetii o Munetii la proprietà agricola. Successivamente verrà definita come Castrum de Limes difensivo dei Bizantini (VI secolo d.C.), Castellum dei Longobardi (643 d.C.)  e quindi conquistata dai Franchi nel IX secolo d.C. Per la prima volta viene citato come Castrum de Moneta in un rogito notarile del Vescovo di Luni nel 1035. All’inizio del XIV secolo la Repubblica di Pisa occupa Carrara, Sarzana e Lerici e il Castello di Moneta diventa un avamposto di primissimo rilievo nella contesa con Genova. L’occupazione pisana di questo periodo lascia considerevoli tracce, sia sulle fortificazioni del borgo, sia a livello antroponimico: da notare infatti cognomi come Pisani, Del Pisano, Soldati, Corsi, Corsini (la guarnigione è assoldata in Corsica, allora pisana). Temporaneamente degradato da Castruccio Castracani tra il 1322 e il 1328, grazie ai Malaspina ed in particolare a Spinetta di Campo Fregoso, riacquista successivamente lustro e un significativo rinnovamento: un maggior numero di cinta murarie difendono il borgo ellittico che va a sostituire il precedente castrum bizantino-vescovile e un campanile va a rimpiazzare la torre centrale quadrata.

Nel 1473 Moneta viene ceduta, assieme a tutto il vicariato di Carrara, a Jacopo Malaspina, marchese di Massa e principe di Carrara, perdendo via via di importanza militare a causa del nuovo assetto politico.Castello di Moneta

Nel XVIII secolo, persa ogni rilevanza militare, il borgo viene gradualmente abbandonato in favore della pianura di Carrara, in primis dai marchesi Pisani di Moneta. Gli abitanti fondano a valle il paese di Fossola, oggi frazione di Carrara, utilizzando materiali prelevati dalla rocca. L’impoverimento del borgo viene fermato nel 1749 dalla duchessa Maria Teresa la quale vieta di demolire e prelevare qualsiasi materiale dagli edifici storici.

Nel 1944 le truppe naziste individuano l’importanza logistica di Moneta ed edificano due bunker in prossimità del castello.

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»