STEFANO PILATO: Letture sotto il mare

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 24 gennaio 2014 | Argomenti: Cultura | 0 Recensioni

Promossa dal Comune di Livorno, in collaborazione con la Coop. Itinera, la mostra intitolata “Letture sotto il mare” è rappresentata da venticinque sculture di Stefano Pilato che dal 1993 ha sviluppato la produzione artistica “pesce fresco” (costituita prevalentemente da pesci stilizzati), raccogliendo sulle spiagge toscane quello che il mare restituisce, soprattutto legno, assemblandolo con altri materiali come il legno, il ferro, la plastica.
Il mare, depositario di tradizione e storia, è sempre stato infatti considerato dall’artista portatore di situazioni emotive particolari, e radice della poesia dell’oggetto disperso, che lasciata indietro la sua prima vita, è ricostituito a nuova funzione attraverso la sintesi con altri oggetti.
Le più recenti opere di Pilato investono totalmente l’ambito della letteratura legata al mare e da questo è nata l’idea di affiancare alle sculture delle antiche e preziose edizioni dei tre libri di Collodi, Verne e Melville che fanno parte del patrimonio letterario della Biblioteca Labronica: “Pinocchio”, “Ventimila leghe sotto i mari” e “Moby Dick” .
Le colorate installazioni di Stefano Pilato, che riempiranno il salone e l’atrio della Biblioteca Labronica di Villa Fabricotti da venerdì 9 aprile (inaugurazione alle 17.30 alla presenza dell’autore) a venerdì 30 aprile.  
L’esposizione di sculture e volumi farà anche da cornice a due reading di brani degli stessi libri, che sarà condotto dall’attore Carlo Neri il giorno dell’inaugurazione, venerdì 9 aprile, e venerdì 23 aprile sempre alle 17.30Top
 
CENNI BIOGRAFICI DELL’ARTISTA
Stefano Pilato, Vicepresidente del CCN Borgo, vive e lavora in Toscana operando nel campo delle arti visive. Dal 1993 ha sviluppato la produzione artistica Pesce Fresco: Raccogliendo sulle spiagge quello che il mare restituisce, soprattutto legno, assemblandolo con altri materiali costruisce pesci e altri animali marini. Inoltre realizza sempre con lo stesso principio del riciclaggio, installazioni, sculture, lampade, specchi, oggetti di scena e altro. Dal febbraio 2008 a Livorno, nei pressi della darsena del cantiere navale, ha aperto un nuovo un laboratorio. I pesci sono realizzati utilizzando materiale di recupero come il legno, il ferro, la plastica, raccolti sulle spiagge toscane e poi assemblati. Il mare, depositario di tradizione e storia, è sempre stato, per l’artista, portatore di situazioni emotive particolari, e radice della poesia dell’oggetto disperso, che lasciato indietro la sua prima vita, è ricostituito a nuova funzione attraverso la sintesi con altri oggetti.
La critica scrive di lui:
… Con il lavoro di Stefano Pilato ci troviamo di fronte ad un’attività artistica articolata su molteplici livelli costitutivi, ciascuno dotato di una propria significatività e tutti insieme capaci di conseguire un risultato che possiede i caratteri forti dell’unità. Alcuni di questi livelli provengono all’autore dalla sua formazione di grafico (è stato allievo dell’Istituto d’Arte di Pisa, dove ha frequentato il corso sperimentale di comunicazione visiva) e dalla continuità del proprio lavoro professionale svolto in campo pubblicitario (Bruno Munari è il maestro che egli cita più di frequente e di cui sottolinea in modo particolare la "lucidità"). … Stefano Pilato riesce a costruire un oggetto nuovo, che è da definire artistico proprio in virtù della distanza intercorrente tra se stesso e la sua origine, anzi tanto più artistico quanto maggiore è tale distanza. …
 
 
 
A cura di
Amalia Vitiello
 

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»