Treviso

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: Geografia | 0 Recensioni

Una gentilissima struttura medievale
in giuoco bizzarro
con le chiare acque dei fiumi che l’attraversano
e né le distruzioni
di guerre
né il cattivo gusto degli uomini
riescono ancora a tramutare.
"
(Giovanni Comisso)
 

Città del Veneto, capoluogo di provincia, Treviso sorge in aperta pianura, sulle rive del fiume Sile in mezzo ad un dolcissimo ed incantevole paesaggio naturale. Caratterizzata da un nucleo antico cinto di mura, solcata da pittoreschi canali, conferendole scorci di rara suggestione, e da amene riviere, la città conserva ancora in parte il tipico stile medievale, seppure gli ultimi sessant’anni abbiano segnato una fase di sviluppo urbanistico che ha varcato le mura ed oltrepassato il Sile, dilagando nella circostante pianura.
Treviso mostra ancora un aspetto gentile, grazioso e discreto dove, accanto ai luoghi più noti e frequentati, si scoprono strade minori, vicoli, rivoli, canali e fortilizi che mantengono intatto il fascino di una città ricca di storia che saprà meravigliare chi intende visitarla.
Dal punto di vista eno-gastronomico, Treviso è nota in modo particolare per il radicchio rosso di Treviso e lo Spritz, un aperitivo molto apprezzato dai giovani trevigiani.  Top
Ancora tra i piatti tipici spiccano: risi e bisi (riso con i piselli), pasta e fasioi (pasta con i fagioli), sardee in saor (sardine con la cipolla), sopa coada (zuppa di piccioni). Tra i vini si evidenziano per qualità il Prosecco e il Cabernet.
Sembra, inoltre, che il Tiramisù, il dolce conosciuto ormai in tutto il mondo, sarebbe nato in un ristorante di Treviso negli Sessanta e, secondo la tradizione, il nome deriverebbe dal fatto che i frequentatori delle case chiuse dovevano, dopo l’incontro amoroso appunto tirarse su.
Nella città, tutti gli anni nel mese di ottobre, si svolge OmbraLonga, manifestazione enologica alla quale partecipano visitatori provenienti da ogni parte di Italia, dove è possibile degustare, a prezzo fisso, vini tipici della Marca Trevigiana e piatti della cucina locale.
Frazioni: Canizzano, Fiera, Monigo, San Giuseppe, San Lazzaro, San Pelajo, San Paolo, Sant’Angelo, Sant’Antonino, Santa Bona, Santa Maria del Rovere, Silvana.
 

Top

Treviso

A cura di Silvia Brunori
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: | 0 Recensioni

La provincia di Treviso confina con quelle di Belluno, Pordenone, Venezia, Padova e Vicenza, ed arriva fin quasi a toccare la laguna veneta all’altezza dell’imbocco del taglio dei Sile.

Corrisponde storicamente all’antica Marca Trevigiana e per l’amenità dei luoghi era un tempo denominata il giardino di Venezia.

Il suo territorio si estende quasi completamente in pianura, ed ha una piccola zona collinare sulla destra del Piave ed una zona di altipiani prealpini di cui fa parte quello del Cansiglio. Le massime elevazioni si hanno fra 11322 metri del Monte Cor ed 11774 metri del Monte Grappa.

Le montagne bellunesi la proteggono dai venti gelidi dei nord per cui il clima è generalmente mite e favorevole allo sviluppo dell’agricoltura. Vi si coltivano frumento, mais, barbabietole da zucchero e patate. Molto sviluppate l’orticoltura e la viticoltura dalla quale si ricavano vini pregiati. Diffusi l’allevamento di bovini e suini e la bachicoltura per la quale la provincia è una delle maggiori produttrici d’italia.

Quasi il 50% della popolazione è occupata nelle industrie, piccole e medie aziende attive nei settori metalmeccanico, metallurgico, chimico, tessile, alimentare, dei motoveicoli, degli elettrodomestici, della plastica, della ceramica, del legno, delle carte da gioco, degli occhiali, delle spazzole, dei giocattoli, delle calzature, dell’abbi­gliamento e degli strumenti musicali.

Pregiati mobili d’arte si possono trovare a Conegliano e mobilifici artigiani sono attivi anche a Altivole, Casa­le sul Sile, Farra di Soligo, Godega di S. Urbano, Mon­fumo, Pieve di Soligo, Quinto di Treviso, San Fior, Montebelluna.

Tessuti artistici vengono realizzati ad Asolo ma labo­ratori di tessitura si trovano anche ad Altivole, Farra di Soligo, Godega di S. Urbano, Quinto di Treviso, San Fior, Vazzola, Montebelluna, Cordignano.

Asolo è rinomata soprattutto per i ricercati capi di bian­cheria ricamata e per i raffinati merletti che escono dalle abili mani delle donne del luogo. Merletti si producono anche a Brenta di Piave, vetro artistico a Treviso e Casale sul Sile, calzature a mano e scarponi da montagna a Montebelluna.

A Treviso, e nel trevigiano in genere, sono attivi labo­ratori di oreficeria e di argenteria, botteghe in cui si ese­guono lavori in rame ed in ferro battuto e piccole azien­de in cui si confezionano oggetti in paglia ed in vimini.

Diffuse in tutta la provincia le piccole industrie che si dedicano alla fabbricazione di articoli sportivi ed alla confezione di abbigliamento sportivo.

Altre importanti fonti di reddito sono costituite dal commercio, dalle attività finanziarie e dai trasporti.

Molto efficiente la rete delle vie di comunicazione, sia ferroviarie che stradali.

Molto attivo nella provincia di Treviso il settore che ri­guarda la lavorazione del legno, specialmente riferita alle fabbriche di mobilio.

 

 

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»