Via di Porta San Sebastiano



A cura di Silvia Brunori

E’ una pittoresca via soli­taria che scorre chiusa da bassi muriccioli. Subito a destra è la piccola antichissima chiesa di San Cesareo, rifatta nel XVI sec., ricca di bellissimi lavori cosmateschi del XIII sec. e il sotter­raneo con il pavimento a mosaico di un edificio termale del II-III sec. d.C. - Attigua, al n. 8, Via di Porta San Sebastianoè la casa del cardinale Bessarione, gioiello di architettura quattrocentesca circondata da giar­dino e arredata con mobili Rinascimento. Più avanti, al n. 9, è l’ingresso al sepolcro degli Scipioni o colombario di Pomponio Hylas, che è il sepolcro della famiglia del Corneli-Scipione, che dette a Roma uomini illustri fra i quali Scipione Africano. Sopra il sepolcro sorge una casa romana di età imperiale. Interessante la visita al colombario con loculi ornati di stucchi e pitture. Al termine della via, a cavallo della strada è un arco di trionfo, detto arco di Druso, forse del Il sec. d.C., che servì a sostegno per l’acquedotto delle terme di Caracalla.

 

 

 

 

 

 

 

Articolo a cura di:
Silvia Brunori

In evidenza

Array[titolo]

CinecittÓ si mostra. Roma.

[Da Aprile sarÓ possibile visitare gli studios di CinecittÓ. Una visita guidata attraverso i luoghi che hanno fatto la storia del cinema mondiale....]
Array[titolo]

Barocco a Roma. La meraviglia delle arti

[Roma, Palazzo Cipolla Una mostra che offre l'opportunitÓ di ammirare opere, disegni e bozzetti inediti di una tra le epoche pi¨ rigogliose dell'art...]
Array[titolo]

L'Astrattismo mistico di un artista dimenticato....

[L'anticonformista Julius Cesare Evola ...]
Array[titolo]

La potenza della MEDITAZIONE.....

[La meditazione come pratica terapeutica scientificamente accreditata A cura di Francesco Dal Pino...]