Castello di San Cristoforo

A cura di Silvia Brunori
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: Storia | 0 Recensioni

Secon­do la storia, il Bonaparte trascorse qui una notte nell’estate del 1796, al momento della batCastello di San Cristoforotaglia di Novi. A ricorda­re quel “sonno guerriero” restarono nel­le stanze del castello alcuni oggetti personali del grande condottiero
fran­cese. Al di là di questa curiosità, resta il fatto che il castello di San Cristoforo, fra i più grandi e antichi del territorio (documenti del 1300 già ne parlano), presenta alcune peculiarità architettoni­che di rilievo: una torre a pianta irrego­lare e un’altra ad originalissima pianta trapezoidale. Oggi, il castello che per lungo tempo, a partire dal Settecento, appartenne al Re di Sardegna, è della famiglia genovese Zerbone. Il Comune dispone del parco e della foresteria.

Orario di apertura: Per la visita del parco e della fo­resteria ci si rivolge al Comune telefonando al recapito indicato. Non è visitabile all’interno.

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località


Warning: include(/home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/inc/cache/accordion-localita.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/wp-content/themes/italiadiscovery/templates/outer_sidebar.php on line 37

Warning: include(): Failed opening '/home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/inc/cache/accordion-localita.php' for inclusion (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php') in /home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/wp-content/themes/italiadiscovery/templates/outer_sidebar.php on line 37