Castello Doria

A cura di Silvia Brunori
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: Storia | 0 Recensioni

Castello DoriaIl Castello Doria, che si erge  poderoso e imponente su un costone roccioso a strapiombo sul mare, costituisce un fortilizio militare di stampo genovese costruito sui resti di una precedente fortificazione. Di quest’ultima si ha notizia attraverso alcuni “cartularia” (registri) del notaio portovenerese Giovanni Di Giona risalenti al 1240, nonché dai versi del poeta Ursone da Vernazza del 1242 e da alcuni annali del Caffaro, compilati per conto della Repubblica Genovese.
Sebbene a prima vista il castello appaia come un monoblocco circondato da imponenti mura, in realtà esso è diviso in due corpi distinti, posti l’uno sopra l’altro lungo le pendici del colle su cui poggia.
Entrata al corpo bassoIl corpo basso si affaccia direttamente sul borgo sottostante, ed è caratterizzato da una massiccia entrata ad arco.
Il corpo alto ingloba al suo interno la maggior parte della costruzione, di età cinquecentesca, compresa la celebre “Sala Ipôstila“, il cui nome deriva dalla sua struttura simile agli antichi templi votivi con soffitto e tetto piano retti da robuste colonne in pietra.  Top
Più in alto della “Sala Ipôstila” si erge la Casa del Castellano: qui nel corso del cinquecento soggiornava appunto il Castellano, o Capitano del Popolo, un’autorità militare indipendente dal reggente portovenerese, il Podestà.
Visto l’ampio numero di soldati a disposizione del Castellano, tra archibugieri e balestrieri, che avrebbero dovuto vivere all’interno della cittadella Sala Ipostilafortificata, è presumibile immaginare una presenza considerevole di caserme abitative interne delle quali, purtroppo, non ci è giunto alcun resto.
Molto probabilmente esse occupavano parte della spianata antistante la “Sala Ipôstila“, fatta costruire a seguito dell’introduzione delle armi da fuoco durante il XVI secolo.
GarittaLa parte
più elevata del castello chiude ai due lati i resti della rocca con camminamenti e garitte a feritoia.
Sfruttato per secoli dai genovesi come fortificazione difensiva per la città e privilegiato punto d’osservazione per i traffici marittimi, il castello, passato sotto il dominio francese, venne riadattato a prigione politica durante l’epoca napoleonica.
Attualmente il Castello Doria è sede di mostre d’arte sia nel periodo estivo, sia in quello invernale, e di convegni nazionali ed internazionali.
 
ORARIO DI APERTURA
Da novembre a marzo
Sabato e domenica
 a giovedì dalle 10.30 alle 18.00.
Da aprile a maggio

Tutti i giorni: dalle 10.30 alle 18.00.
Da giugno a settembre: dalle 11.00 alle 19.00Spianata della Sala Ipostila.

INGRESSO A PAGAMENTO
Intero: euro 2,20.
Ridotto: euro 1,20, per ragazzi sotto i 18 anni e i militari.
Integrazione in caso di mostre: euro 0,80.
Gratuito per i bambini sotto gli 8 anni d’età.

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»