Museo alla Cittadella del Carnevale di Viareggio

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 22 aprile 2014 | Argomenti: Musei, Storia | 0 Recensioni

Su progetto dell’Arch. Francesco Tomassi, il Museo, inaugurato nel dicembre 2001, è collocato all’interno della nuova struttura della “Cittadella del Carnevale”, costituendo uno scrigno della memoria, ove i visitatori possano cogliere ed apprezzare la magia del tradizionale Carnevale di Viareggio.
A salutare con un sorriso i visitatori e ad invitarli nello straordinario mondo del carnevale vi è la statua di Burlamacco, realizzata ad opera di Uberto Bonetti nel 1930.
Un corteo di modellini di carri allegorici, custoditi da contenitori trasparenti, segna l’inizio dell’itinerario, presentando la struttura e le diverse soluzioni compositive, cromatiche ed in particolare la traduzione in chiave satirica dei vari temi affrontati. Una serie di bacheche in legno contengono opere originali di alcuni artisti famosi, tra i quali: Enrico Pranpolini, Lucio Venna, Moses Levy e Uberto Sonetti, al quale è dedicato ampio spazio a testimonianza del suo lungo e intenso legame con il carnevale di Viareggio.
Successivamente è possibile ammirare i mascheroni a piedi e le “teste in capo”, giganti di carta, portati ed animati da persone, che evocano allegria e divertimento con le loro forme grottesche e satiriche.
Il Museo presenta, nelle diverse sezioni, la possibilità di osservare le fasi costruttive, dal bozzetto al manufatto finito, della nascita della maschera, con la tecnica della cartapesta o più precisamente della carta a calco viareggina, e così via.
Emerge la straordinaria capacità degli artisti di cogliere ed esprimere in chiave satirica, grazie al linguaggio caricaturale, vizi e difetti della civiltà contemporanea. Materie prime come creta e carta parlano attraverso le opere esposte: modelli di teste, bassorilievi, figure a tutto tondo, figure di animali, ed altro ancora, a testimonianza di genialità, manualità e arte dei costruttori. Ad incuriosire i visitatori una grande mano ed una testa di drago, entrambe di cartapesta, conducendoli idealmente all’interno del carro per svelarne i segreti. Top
Con oltre 300 metri quadrati di superficie, al pianterreno del museo vengono allestiti i laboratori didattici, ove è possibile praticare le più elementari tecniche di manipolazione della carta a calco.
Per gli studenti delle superiori o per tutti coloro che cimentarsi in esperimenti di modellazione ed apprendere tutte le fasi della lavorazione della carta a calco è possibile organizzare corsi personalizzati.
Inoltre, nel Museo viene raccontata la "storia della carta" del Carnevale di Viareggio e di uno dei suoi protagonisti, la cartapesta, attraverso un percorso di immagini fotografiche e grafiche, video e plastici, dove la tecnica della carta a calco manifesta tutte le sue potenzialità ed è possibile scoprire il segreto delle magiche tre “C”: Carta, Cittadella e Carnevale.

ORARIO DI APERTURA

Da dicembre a maggio il museo resterà aperto tutti i sabato pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.
Inoltre sarà aperto nelle seguenti date e orari:
Dicembre
23, 24, 26, 27, 28, 29 e 30 dalle 15.30 alle 17.30.
Gennaio
2, 3, 4, 5, 6, 7 dalle 15.30 alle 17.30.
Le domeniche di carnevale dalle 9.30 alle 11.30.
 
Per ulteriori informazioni:
 

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località


Warning: include(/home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/inc/cache/accordion-localita.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/wp-content/themes/italiadiscovery/templates/outer_sidebar.php on line 37

Warning: include(): Failed opening '/home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/inc/cache/accordion-localita.php' for inclusion (include_path='.:/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/share/pear') in /home/angelottir2013/public_html/italiadiscovery.it/wp-content/themes/italiadiscovery/templates/outer_sidebar.php on line 37