Il ritorno d’Amore..L’Attis di Donatello restaurato

A cura di Francesco Dal Pino
Scritto il 24 gennaio 2014 | Argomenti: Arte | 0 Recensioni

visione frontale di Attis-AmoreDopo cinque anni di restauro, Attis-Amore, uno dei capolavori più celebri ed enigmatici di Donatello, torna al Bargello grazie al lavoro eseguito dall’Opificio delle Pietre Dure, che ne ha restaurato la frattura al braccio e riportato alla luce le splendide policromie, facendo riaffiorare, grazie al laser, le patinature e le dorature originali.
Riaffiorano le curiosità mai sopite sull’originale creatura, metà angelo e metà demone, intorno a questo piccolo e seducente idolo bronzeo, capace di incantare con i suoi gesti di danza, si erano accumulate tante interpretazioni. La mostra, curata da Beatrice Paolozzi Strozzi, direttrice del Museo, mette in luce aspetti di grande interesse sull’identità, la committenza e il significato dello spiritello donatelliano, proponendolo come “un’inedita raffigurazione dell’Amore, nel suo significato più ampio e nella sua duplice, contrastante natura”. Mettendolo a confronto con due tra i migliori esemplari di Attis (Arte Romana, un bronzo e un marmo, I-II secolo d.C.), arrivati rispettivamente dal Louvre di Parigi e dai Musei Vaticani, se ne possono infatti cogliere, oltre alle somiglianze, alcune differenze sostanziali, come la nudità dei glutei, la coda di fauno, i calzari sfondati, i piedi deformati e contornati da serpenti.
visione dal retro di Attis-Amore

La parte superiore, candida e soave, e quella inferiore, selvaggia e impudica, sono poi separate da una cintura intarsiata con grandi semi di papavero, che segna la linea di confine tra le due dimensioni del putto alato.
Un richiamo alla committenza, quello del papavero (come testimonia lo stemma della famiglia Bartolini, esposto alle spalle di Attis-Amore), che vuole però indicare anche l’intorpidimento della ragione, l’offuscamento del confine tra bene e male. Sembrerebbe così delinearsi un senso più ampio per Attis-Amore,
un’allegoria della condizione umana, drammatica nel contrasto inconciliabile [..] di anima e di corpo, di ragione e di istinto…"

Forse un rappresentazione della paradossalità degli opposti che caratterizza la complessità dell’esistenza, forse un monito a non fermarsi alle facili apparenze, a non cadere in rigidi schematismi e dogmatiche categorie o forse un suggestivi e giocoso invito ad andare oltre…

 

orario di visita: Martedì – Sabato, 8.15 – 18.50; 1°, 3° e 5° lunedì e 2°e 4° domenica del mese ore 8.15 – 13.50.
La biglietteria chiude alle 18.05; Chiuso il 2° e 4° lunedì e 1°, 3°e 5° domenica del mese, 25 Dicembre. 
ingresso: Intero €. 6.00 (comprensivo dell’ingresso al museo)
Ridotto €. 3.00 per i cittadini della Comunità Europea tra i 18 e i 25 anni. Gratuito per i cittadini della Comunità Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni. 
per informazioni e prenotazioni: Firenze Musei tel 055 /2654321 –
Visite guidate per le scuole solo su prenotazione. Costo di € 3 per alunno.
Per prenotazioni ed informazioni: Firenze Musei, tel. 055 290112 –

 a cura di Francesco Dal Pino

 

Sito ufficiale                        Top

 

Il ritorno d’Amore..L’Attis di Donatello restaurato

A cura di Francesco Dal Pino
Scritto il 24 gennaio 2014 | Argomenti: Arte | 0 Recensioni

visione frontale di Attis-AmoreDopo cinque anni di restauro, Attis-Amore, uno dei capolavori più celebri ed enigmatici di Donatello, torna al Bargello grazie al lavoro eseguito dall’Opificio delle Pietre Dure, che ne ha restaurato la frattura al braccio e riportato alla luce le splendide policromie, facendo riaffiorare, grazie al laser, le patinature e le dorature originali.
Riaffiorano le curiosità mai sopite sull’originale creatura, metà angelo e metà demone, intorno a questo piccolo e seducente idolo bronzeo, capace di incantare con i suoi gesti di danza, si erano accumulate tante interpretazioni. La mostra, curata da Beatrice Paolozzi Strozzi, direttrice del Museo, mette in luce aspetti di grande interesse sull’identità, la committenza e il significato dello spiritello donatelliano, proponendolo come “un’inedita raffigurazione dell’Amore, nel suo significato più ampio e nella sua duplice, contrastante natura”. Mettendolo a confronto con due tra i migliori esemplari di Attis (Arte Romana, un bronzo e un marmo, I-II secolo d.C.), arrivati rispettivamente dal Louvre di Parigi e dai Musei Vaticani, se ne possono infatti cogliere, oltre alle somiglianze, alcune differenze sostanziali, come la nudità dei glutei, la coda di fauno, i calzari sfondati, i piedi deformati e contornati da serpenti.
visione dal retro di Attis-Amore

La parte superiore, candida e soave, e quella inferiore, selvaggia e impudica, sono poi separate da una cintura intarsiata con grandi semi di papavero, che segna la linea di confine tra le due dimensioni del putto alato.
Un richiamo alla committenza, quello del papavero (come testimonia lo stemma della famiglia Bartolini, esposto alle spalle di Attis-Amore), che vuole però indicare anche l’intorpidimento della ragione, l’offuscamento del confine tra bene e male. Sembrerebbe così delinearsi un senso più ampio per Attis-Amore,
un’allegoria della condizione umana, drammatica nel contrasto inconciliabile [..] di anima e di corpo, di ragione e di istinto…"

Forse un rappresentazione della paradossalità degli opposti che caratterizza la complessità dell’esistenza, forse un monito a non fermarsi alle facili apparenze, a non cadere in rigidi schematismi e dogmatiche categorie o forse un suggestivi e giocoso invito ad andare oltre…

 

orario di visita: Martedì – Sabato, 8.15 – 18.50; 1°, 3° e 5° lunedì e 2°e 4° domenica del mese ore 8.15 – 13.50.
La biglietteria chiude alle 18.05; Chiuso il 2° e 4° lunedì e 1°, 3°e 5° domenica del mese, 25 Dicembre. 
ingresso: Intero €. 6.00 (comprensivo dell’ingresso al museo)
Ridotto €. 3.00 per i cittadini della Comunità Europea tra i 18 e i 25 anni. Gratuito per i cittadini della Comunità Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni. 
per informazioni e prenotazioni: Firenze Musei tel 055 /2654321 –
Visite guidate per le scuole solo su prenotazione. Costo di € 3 per alunno.
Per prenotazioni ed informazioni: Firenze Musei, tel. 055 290112 –

 a cura di Francesco Dal Pino

 

Sito ufficiale                        Top

 

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»