San Francesco

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 24 gennaio 2014 | Argomenti: Chiese e Monasteri | 0 Recensioni

La chiesa di S.Francesco e l’omonimo convento sorgono appena fuori le mura della città, per quanto esistano da prima dell’edificazione di queste.
Secondo la tradizione fu S.Francesco in persona a fondarli, in occasione della sua venuta a Sarzana.Il primo documento che ne testimonia l’esistenza è del 1238, mentre nel 1269 in alcuni Statuti della città si parla di una chiesa ed un convento disposti similmente a quelli attuali. E’ del 1300, infine, una lapide murata in un transetto della chiesa che ne testimonia la consacrazione al santo. La chiesa, benché manomessa, ci appare con uno stile gotico-monastico riconducibile all’architettura umbro-toscana.
Della chiesa di S.Francesco, edificata nel 1200 e ristrutturata in modo rilevante nel tempo, merita particolare attenzione il portale trecentesco, alterato, ed il tabernacolo della seconda metà del XVI secolo.
La costruzione, con pianta a croce francescana, conserva probabilmente l’originale parte inferiore della fronte, rivestita in marmo. Le pareti laterali risultano quasi completamente coperte alla vista dal vecchio convento, a sinistra, e dall’attuale, a destra, mentre la parte absidale, libera, possiede una straordinaria volumetria e un ricercato gioco di luci.
L’interno, che mantiene pressoché inalterata la struttura gotica con sovrapposizioni barocche, ospita, tra le altre opere d’arte, il sepolcro di Guarnerio degli Antelminelli, figlio di Castruccio Castracani morto bambino nel 1322, opera di Giovanni di Balduccio. Top
Dell’antica costruzione restano alcuni tratti di muro e gli archetti bicromi del transetto; nella parte sinistra di quest’ultimo si può ancora osservare il portale della primitiva cappella, preesistente alla stessa chiesa.
Sull’altro lato del transetto si trova il monumento sepolcrale del vescovo Barnabò Malaspina, databile attorno al 1340. Si tratta di un sarcofago decorato con formelle sui tre lati, sorretto da una cariatide centrale. Il tutto poggia su una mensola recante i simboli evangelici e, scalpellati, gli stemmi dei Malaspina.
Nella chiesa sono inoltre conservati alcuni quadri. Del pittore Domenico Fiasella, detto il Sarzana, è l’unico dipinto di un qualche interesse posto sulla parete sinistra; situato al di sopra del quarto altare, esso raffigura la Madonna col Bambino e due santi francescani. Quest’opera, datata 1525, appartiene al periodo pre-genovese del pittore, che ancora risentiva delle influenze caravaggesche.
Interessanti sono invece i dipinti collocati nella cappella sinistra, a lato dell’altare maggiore, ove la copia di una pregevole opera di Andrea Del Sarto sostituisce l’originale, andato distrutto nel 1945 in seguito ad eventi bellici. Si trattava di un dipinto rappresentante la Vergine in trono circondata da numerosi santi realizzato nel 1528 per Giuliano Scala. Ad esso corrisponde, nella parte opposta, una tela raffigurante l’Assunta. Sulla parete destra della chiesa due sono le opere degne di nota. La prima è una pala, attribuita al Carpentino, raffigurante la Madonna in trono col figlio, circondata dai santi Pietro, Gerolamo, Antonio e Giovanni Battista.
La chiesa ed il convento subirono un grande trasformazione a metà del XV secolo, periodo nel quale il complesso francescano di Sarzana passò agli Osservanti. Il chiostro attuale venne edificato in quell’epoca. Caratterizzati da pilastri in laterizio intonacato, somiglianti molto a quelli di altri chiostri dello stesso periodo storico, gli ambulacri, a partire dal XVII secolo, custodirono nello loro lunette, donate di volta in volta dalle famiglie sarzanesi, le vicende della vita S.Francesco, inizialmente opera di autore ignoto e successivamente opera di Stefano Lemmi, di cui oggi sono restano unicamente quelli inerenti l’infanzia, la giovinezza, le esequie ed i miracoli post mortem. Omaggio al papa sarzanese, ad ultimare la serie, vi è l’iconografia nella quale Niccolò V prega sulla tomba di S.Francesco. Le è vicina l’altra, posta dietro la fonte battesimale. Si tratta di una tela raffigurante l’Adorazione dei pastori, la quale ha numerosi punti di contatto con l’opera di Correggio La Notte: le figure della composizione appaiono illuminate da violenti colpi di luce, di cui il Bambino appare la fonte.
Attiguo alla chiesa, sul lato sinistro, si estende il chiostro del convento.

Top

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»