Pace di Castelnuovo di Dante Alighieri

A cura di Francesco Dal Pino
Scritto il 24 gennaio 2014 | Argomenti: Cultura | 0 Recensioni

 Settimo centenario  dell’ esule Dante Alighieri, in terra di Lunigiana e la firma della Pace di Castelnuovo, trattato che mise fine ad una lunga serie di conflitti tra i Vescovi di Luni  e i Marchesi Malaspina e aprì un nuovo corso alla storia locale.
Gli instrumenta ( atti)  rogati da un notaio sarzanese sono l’unica, sicura,  attestazione documentaria dell’attività politica,  di delegazione e procura, del Poeta nel periodo dell’esilio e del suo soggiorno presso le corti signorili malaspiniane, poi  celebrate nella Commedia.
Alighieri lodò la cortesia”dei marchesi Malaspina, ed elaborò il tema dell’esilio e la metafora del viaggio, a riprendere la composizione dell’Inferno, secondo una tradizione che risale al Boccaccio, a sviluppare la sua visione politica sull’Impero e la pace.
Programma:

Mercoledì 4 ottobre –ore 17- sala consiliare del palazzo civico di Sarzana
Convegno “Artisti per Dante”
Tre artisti, Piero Colombani, Renzo Ricciardi e Joseph Sheppard doneranno ognuno una propria opera al Comune di Sarzana realizzata per ricordare la Pace di Dante.

6 Ottobre
Il convegno che si svolgerà a Castelnuovo Magra ha significativamente il titolo “ Il nostro Dante ed il Dante di tutti”. E’ articolato in due sedute. Nella mattinata l’attenzione si appunterà sulla documentazione archivistica che ci ha trasmesso la memoria dell’evento. Verranno presentate le sette tabulae dantesche, cioè le carte del protocollo notarile di Giovanni di Parente di Stupio, rogatore della procura e del trattato di pace, conservate presso l’Archivio di Stato della Spezia, dopo il recente restauro e la sistemazione in idonei espositori di conservazione, che rimarranno esposte per tre giorni. I relatori  illustreranno la travagliata storia archivistica  delle carte ed  il ruolo del notaio medievale ( A. Faro), le caratteristiche intrinseche ed estrinseche dei documenti danteschi ed il contesto politico ( E.M. Vecchi), le problematiche del restauro ( M. Sassetti).
Nel pomeriggio ci si allargherà al mondo, alla tradizione, e alle traduzioni,  della Commedia. Quattro studiosi  di altissimo profilo scientifico ( J.Ch. Vegliante, H.W. Storey, F. Sanguineti, K. Tanaka), di quattro paesi emblematici per  rappresentanza geografica  e per storia della diffusione del testo dantesco ( America e Giappone, Francia e Italia), dopo la loro relazione,  leggeranno nella lingua madre un brano della Commedia. Lo studioso italiano, Federico Sanguineti, ha recentemente edito un testo diverso dalla Vulgata che è stata finora la base testuale del poema.

7 ottobre –L’incontro di studio in Sarzana sarà  dedicato a “Bernabò Malaspina, un vescovo nell’età di Dante”, morto nel 1338, la cui pregevolissima tomba monumentale posta in San Francesco di Sarzana è stata recentemente sottoposta a restauro dalla  Soprintendenza.
Nella seduta della mattinata, le relazioni offriranno un quadro biografico del personaggio, appartenente al ramo malaspiniano dello Spino fiorito, la cui madre fu sorella di Alagia Fieschi, ricordata da Dante e la cui ascesa al  soglio lunense può considerarsi un’estrema conseguenza della pace dantesca ( E. M Vecchi).
La politica della famiglia  Fieschi che diede due papi e diversi cardinali alla chiesa( D. Calcagno)  e quella malaspiniana anche nella espansione della casata in Sardegna ( A. Soddu) contestualizzeranno storicamente il personaggio.
Seguirà una lectura del Purg. XIX in cui Dante fa comparire Adriano V, papa Fieschi, zio della madre( G. Indizio).
Nel pomeriggio le relazioni tracceranno la storia del monumento funebre nel suo contesto: una rilettura critica della cospicua storiografia sulla tomba e le osservazioni sul Maestro e la bottega che produsse l’opera  alla luce delle importanti novità emerse dai restauri ( P. Donati), le raffinate indagini tecnico scientifiche sul marmo ( M. Realini,  C. Colombo) ed il  procedimento seguito dal restauratore ( G. Caponi, le  relazione sui rapporti di interscambio all’epoca fra le diverse arti nel territorio lunigianese , C. Di Fabio)

21 ottobre – A  Mulazzo il particolare rapporto fra il francescanesimo e Dante  verrà raccontato in una libera rielaborazione scenica, di Pinco Pallino,  basata su testi della vita del santo.
28 ottobre _ A Sarzana  sarà presentato il volume di Loris Jacopo Bononi che offre materiale inedito,  raccolto dall’Autore, sul carteggio del Comitato per le celebrazioni dantesche del 1306, intercorso fra i diversi studiosi promotori, dal quale emergono le tensioni e le valenze politiche di cui l’avvenimento venne caricato.

a cura di Francesco Dal Pino                                  Top

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»