No Borders Music Festival 2006 a Tarvisio

A cura di Amalia Vitiello
Scritto il 24 gennaio 2014 | Argomenti: Spettacolo | 0 Recensioni

Giunto alla XI edizione, torna dal 21 al 24 luglio 2006 No Borders Music Festival nella splendida cornice di Piazza Unità d’Italia a Tarvisio. Manifestazione artistico-musicale di notevole rilievo nello scenario internazionale,
il Festival nasce allo scopo di valorizzare la musica quale forma di cultura e strumento di comunicazione capace di essere compreso da tutti, oltre i confini etnici, linguistici, sociali e geografici, mettendo in evidenza la bellezza di un comprensorio unico come quello Tarvisiano, posto tra Austria e Slovenia e caratterizzato dal plurilinguismo e da aspetti multiculturali.
SKYE
21.07, Tarvisio
Piazza Unita’ | ore 21.15
Ingresso libero + diritti di prevendita

Il singolo Love Show, primo estratto dall’album "Mind How You Go", segna il debutto da solista di Skye (all’anagrafe Shirley Klarisse Yonavive Edwards, classe 1974), dopo una lunga e fortunatissima parentesi come vocalist dei Morcheeba. Il gruppo si forma nel 1995, poco dopo il fatidico incontro tra i fratelli Paul e Ross Godfrey e Skye, allora disegnatrice di moda, ad un party a Londra. Skye, con la sua voce, è subito in grado di far virare il sound del gruppo verso qualcosa di diverso dal trip hop imperante di quei tempi, astratto e, alla fine, poco riconoscibile e assimilabile se non dagli adepti della scena. La prima prova concreta è l’album d’esordio WHO CAN YOU TRUST? che diventa in poco tempo un successo internazionale. Nel fortunato BIG CALM (1998) è presente una contaminazione ulteriore dei suoni, coerente con quanto sentito nella loro opera prima, ma con maggiore gusto per la sperimentazione e la commistione con brani acustici. Nell’estate del 2000 i Morcheeba pubblicano FRAGMENTS OF FREEDOM, che segna il loro avvicinamento alla black music del passato, con sonorità che rievocano la "disco" anni ’70. Segue nel 2002 CHARANGO, che segna un ritorno almeno parziale a suoni più chill-out e folkeggianti. Nel 2003 i Morcheeba pubblicano il gratest hits, "Parts of the process" e realizzano un tour che sarà l’ultimo insieme a Skye, la quale nel 2004 decide di intraprendere la carriera di solista. Love Show è un singolo che evidenzia la raffinatezza che già caratterizzava la band londinese; le sonorità che Skye ci regala nel suo album sono tutte da ascoltare, la qualità del suo lavoro è confermata dal fatto che la produzione dello stesso è avvenuta con la collaborazione di due grandi produttori musicali quali Pat Leonard e Daniel Lanois , produttori di artisti del calibro di Madonna e U2.  Top
SKIN
22.07, Tarvisio
Piazza Unita’ |
ore 21.15
Euro 15 + diritti di prevendita
Nata a Brixton (UK), Skin è la classica persona che non ha mai avuto paura dei cambiamenti a cominciare dalla sua carriera musicale. Verso il 1990 quando i cantanti neri si dedicavano principalmente all’interpretazione di brani prettamente soul o dance, Skin si getta a capofitto nel mondo del rock. Nera, omosessuale, laica e antinazista la cantante diventa la leader degli Skunk Anansie, una delle principali band britanniche rock degli anni ’90 che venderà circa quattro milioni di dischi in tutta l’Europa. Dal suo esordio nel 1995 grazie a brani come Little Baby Swastikka e Selling Jesus, la band degli Skunk Anansie incanta il pubblico di mezzo mondo. Forte di un particolare sound molto beats-funky accompagnato da una considerevole dose di chitarre e dalla sublime voce di Skin il gruppo pubblica tre album: Paranoid And Sunburnt (1995) Stoosh (1996), e Post-Orgasmic Chill nel 1999. Singoli come Charlie Big Potato, Hedonism (Just Because You Feel Good) e Weak As I Am diventano così degli inni live d’Oltremanica. Purtroppo gli Skunk Anansie si disgregano nel 2000 e Skin decide di prendere una direzione completamente diversa con la pubblicazione del suo primo album da solista intitolato Fleshwounds (2003). Da questa opera, molto introspettiva vengono estratti i due famosi singoli Trashed e Faithless. Nell’autunno del 2005 Skin torna con un nuovo album, "Fake Chemical State, uscito in Europa a marzo 2006. Il disco rappresenta un ritorno al sound più rock che ha contraddistinto Skin e la sua vecchia band in passato, a metà strada tra Red Hot Chili Peppers e Sly & The Family Stone.  Top
JOVANOTTI
23.07, Tarvisio
Piazza Unita’ |
ore 21.15
Euro 20 + diritti di prevendita
Lorenzo Cherubini – in arte Jovanotti – nasce il 27 settembre 1966 a Roma. La passione per la musica arriva quasi subito e, ancora adolescente, Lorenzo inizia a proporsi come DJ su diverse radio locali e nelle varie discoteche romane, ottenendo un discreto successo. A 19 anni Lorenzo si trasferisce a vivere a Milano, dove inizia a trasmettere dai microfoni di Radio DeeJay con il nome di Jovanotti. Dalla passione per la musica, per le discoteche, per il rap, nascono i suoi primi dischi: "Gimme Five", "E’ Qui La Festa?", sono i titoli dei suoi primi successi, che preludono all’album d’esordio "Jovanotti For President". "La Mia Moto", il disco successivo, lo porta addirittura a Sanremo nel 1989 con il brano "Vasco": il pubblico lo idolatra ("La Mia Moto" vende seicentomila copie), la critica lo stronca, e Jovanotti diventa il simbolo del disimpegno giovanile più ostentato, tutto rap, locali notturni e bella vita. Oltre alla radio Lorenzo diventa una star televisiva grazie a "Deejay Television" e, in seguito, al programma "1, 2, 3…casino" di cui è conduttore, e con il quale porta in Italia i grandi nomi dell’hip hop come Public Enemy e Run DMC. È di quegli anni anche il suo primo libro, un instant book intitolato "Yo, Brothers And Sisters" – una sorta di vademecum che celebra divertimento ed energia giovanile. Dopo Sanremo e un’esperienza come VJ su MTV per Lorenzo arriva il servizio militare e, poco dopo, la prima svolta artistica: la voglia di crescere lo porta a registrare un album di canzoni al posto del "solito" disco rap. Nasce così "Giovani Jovanotti", disco che non riscuote un grande successo, pur contenendo alcuni classici come "Ciao Mamma" e "Gente della Notte", e altre belle canzoni ("Giovani Sempre", "I Numeri"). La pausa di riflessione è inevitabile, così come lo è un ulteriore momento di crescita: a Roma, nella casa dei suoi genitori, circondato dai suoi dischi preferiti Lorenzo si guarda dentro e scrive "Muoviti Muoviti", "Libera L’Anima" e "Una Tribù che Balla", brano che intitola il nuovo disco, un album che recupera il rap e lo sposa a ritmiche e sonorità più dure, urbane, lontane dalla dance patinata dei primi dischi. Il cambiamento viene portato avanti nell’album successivo, "Lorenzo 1992", un capolavoro di sintesi tra testi e musiche: il disco riconsegna Jovanotti al grande successo da classifica e lo vede partire insieme a Luca Carboni per un tour seguitissimo e originale. Nel frattempo l’album vola in classifica: "Ragazzo Fortunato", "Non M’annoio", "Puttane e Spose", "Ho Perso la Direzione", "Sai Qual è il Problema" sono canzoni che consegnano al pubblico un nuovo Lorenzo, convinto dei propri testi almeno quanto lo è sempre stato della musica. "Lorenzo 1994" è l’ulteriore passo avanti e contiene il brano che segna il nuovo manifesto di Jovanotti: "Penso Positivo", canzone che non rappresenta l’unico momento importante di quell’album, che affronta tematiche sociali in maniera ancora più ampia di quanto facesse il disco precedente. Dal canto suo "Serenata Rap" diventa la canzone d’amore più programmata dell’anno e gli vale un invito ad esibirsi per MTV. L’album viene accompagnato dalla pubblicazione di un libro di pensieri e considerazioni in ordine sparso, intitolato "Cherubini", il primo sforzo serio che Lorenzo fa nei confronti della scrittura. L’uscita di quel disco coincide inoltre con la creazione di una nuova etichetta discografica di proprietà di Lorenzo Cherubini, Soleluna: nata come piccola etichetta indipendente, Soleluna si è ben presto trasformata in una casa di produzione multimediale, pubblicando alcuni dischi oltre a progetti ambiziosi come il Cd-Rom "Il Ballerino" e il Cd-Net "Tamburo". "Lorenzo 1994" è anche il primo disco che afferma il nome di Jovanotti all’estero, specialmente in Europa e in Sudamerica. Oltre alle tournée per Lorenzo sono anni di grandi viaggi: Stati Uniti, Cuba, Sudamerica, Europa, India, Palestina, Israele, sono mete ed esperienze che lasciano dietro di sé appunti di viaggio che poi finiscono nelle canzoni, sia come parole che come ritmi. E così "Lorenzo 1990 – 1995", la prima raccolta di successi di Lorenzo, finisce per contenere anche due brani nuovi, "L’Ombelico Del Mondo" (brano che gli ha permesso di gareggiare nel 1996 agli MTV Awards americani nella categoria riservata al miglior video europeo) e "Marco Polo", che chiudono una fase e ne aprono un’ennesima, di esplorazioni e ricerche. "Lorenzo 1997 – L’Albero" è il primo capitolo di questo nuovo viaggio. Uscito agli inizi dell’anno e preceduto dalla semplicità disarmante di un singolo splendido, "Bella", ha rappresentato forse il momento di maggiore sforzo artistico nella carriera del suo autore. Nel 1998, pur non producendo dischi, Lorenzo è tutt’altro che inoperoso: espone per la prima volta i suoi quadri nell’ambito del Brescia Music Art, collabora alla realizzazione della compilation "Artisti Uniti per gli Zapatisti del Chiapas", dedicata a raccogliere fondi per la costruzione di un ospedale nella regione messicana. Ma il progetto più ambizioso dell’anno è rappresentato dal libro "Il Grande Boh!", uscito ad ottobre del 1998, quasi un taccuino di viaggio nel quale Lorenzo racconta il mondo per come lo ha visto nei suoi continui spostamenti e che ha venduto a tutt’oggi oltre 170 mila copie. Alla fine del 1998 la compagna di Lorenzo, Francesca, dà alla luce la loro prima figlia, Teresa Cherubini. L’attesa della nascitura ha permesso a Lorenzo di fermarsi per un po’ e di iniziare a lavorare a nuove canzoni, che andranno a costituire il nucleo di "Capo Horn", che viene ultimato all’inizio della primavera 1999. L’album, composto da 14 canzoni e anticipato dall’uscita del singolo "Per Te", viene pubblicato il 13 maggio. Nell’autunno del 1999 Lorenzo parte per il "Capo Horn Tour", ospitato da palazzetti e grandi spazi al chiuso che vengono utilizzati come elementi scenografici di una grande festa musicale, nella quale Lorenzo si divide tra passato e presente della sua musica. Il fortunato tour viene poi documentato da un doppio album dal vivo, che esce a Natale del 2000. Il 2001 vede Lorenzo iniziare a scrivere il materiale per il nuovo album, oltre a dare la propria adesione a una serie di progetti, musicali e non. Nell’estate di quell’anno il lavoro al nuovo album entra nel vivo, e nell’autunno dello stesso anno iniziano a trapelare le prime indiscrezioni relativamente alla collaborazione con Carlinhos Brown e al titolo di lavorazione dell’album, "Vita, morte e miracoli". L’album viene poi intitolato "Il Quinto Mondo", dal titolo di uno dei brani incluso soltanto alla fine nella scaletta definitiva. L’album, che esce il 1 febbraio 2002, viene preceduto dalla pubblicazione del singolo "Salvami", lanciato da Jovanotti con una lunga maratona di apparizioni televisive, che montate insieme hanno fornito anche il materiale per la realizzazione del video. L’album verrà portato in tour da Lorenzo a partire da aprile 2002. Il 13 maggio 2005 esce "Buon Sangue", decimo album di studio. Il 2005 è stato anche l’anno del LIVE 8. Lorenzo il 2 luglio è salito sul palco del Circo Massimo con tutta la sua energia per una performance indimenticabile. Il 22 ottobre 2005 è partito da Ancona il BUON SANGUE TOUR 2005, uno show pensato come un film, compatto e tirato, uno spettacolo che non ti molla mai come nella migliore tradizione hip hop. Il 12 maggio 2006, a un anno esatto dall’uscita di BUON SANGUE, viene pubblicato BUON SANGUE LIVE il primo DVD di Lorenzo.
 
 
 
A cura di Amalia Vitiello
 

Top

Recensioni

Nessuna recensione

Rispondi

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

Tutte le località

Abruzzo»

Basilicata»

Calabria»

Campania»

Emilia Romagna»

Prov. di BO»

Prov. di FC»

Prov. di FE»

Prov. di MO»

Prov. di PC»

Prov. di PR»

Prov. di RA»

Prov. di RN»

Friuli Venezia Giulia»

Lazio»

Liguria»

Lombardia»

Prov. di BG»

Prov. di BS»

Prov. di CO»

Prov. di CR»

Prov. di LC»

Prov. di LO»

Prov. di MI»

Prov. di MN»

Prov. di PV»

  1. Albuzzano»
  2. Arena Po»
  3. Badia Pavese»
  4. Barbianello»
  5. Battuda»
  6. Belgioioso»
  7. Bereguardo»
  8. Borgarello»
  9. Borgo Priolo»
  10. Borgoratto Mormorolo»
  11. Bosnasco»
  12. Brallo di Pregola»
  13. Bressana Bottarone»
  14. Broni»
  15. Calvignano»
  16. Canevino»
  17. Canneto Pavese»
  18. Carbonara al Ticino»
  19. Casei Gerola»
  20. Casteggio»
  21. Ceretto Lomellina»
  22. Certosa di Pavia»
  23. Cervesina»
  24. Chignolo Po»
  25. Cigognola»
  26. Corvino San Quirico»
  27. Cozzo»
  28. Dorno»
  29. Ferrera Erbognone»
  30. Fortunago»
  31. Gambolo'»
  32. Garlasco»
  33. Godiasco»
  34. Inverno e Monteleone»
  35. Linarolo»
  36. Menconico»
  37. Mezzana Bigli»
  38. Montalto Pavese»
  39. Montecalvo Versiggia»
  40. Montescano»
  41. Montu' Beccaria»
  42. Mornico Losana»
  43. Mortara»
  44. Pavia»
  45. Pietra de'Giorgi»
  46. Ponte Nizza»
  47. Portalbera»
  48. Rea»
  49. Rivanazzano»
  50. Robbio»
  51. Rocca Susella»
  52. Ruino»
  53. San Damiano al Colle»
  54. San Genesio ed Uniti»
  55. San Giorgio di Lomellina»
  56. San Martino Siccomario»
  57. Santa Cristina e Bissone»
  58. Santa Giulietta»
  59. Santa Maria della Versa»
  60. Sartirana Lomellina»
  61. Scaldasole»
  62. Sommo»
  63. Spessa»
  64. Stradella»
  65. Torre Beretti e Castellaro»
  66. Torre d'Isola»
  67. Travaco' Siccomario»
  68. Varzi»
  69. Vidigulfo»
  70. Vigevano»
  71. Voghera»
  72. Zeccone»
  73. Zerbolo'»
  74. Zinasco»

Prov. di SO»

Prov. di VA»

Marche»

Molise»

Piemonte»

Prov. di AL»

Prov. di AT»

Prov. di BI»

Prov. di CN»

Prov. di NO»

Prov. di TO»

Prov. di VB»

Prov. di VC»

Puglia»

Sardegna»

Sicilia»

Toscana»

Prov. di AR»

Prov. di FI»

Prov. di GR»

Prov. di LI»

Prov. di LU»

Prov. di MS»

Prov. di PI»

Prov. di PO»

Prov. di PT»

Prov. di SI»

Trentino Alto Adige»

Umbria»

Valle d'Aosta»

Veneto»

Prov. di BL»

Prov. di PD»

Prov. di RO»

Prov. di TV»

Prov. di VE»

Prov. di VI»

Prov. di VR»